1. Notizie
  2. L'abito non fa il monaco... ma la tua immagine vale più di mille parole!

L'abito non fa il monaco... ma la tua immagine vale più di mille parole!


L'abito non fa il monaco... ma la tua immagine vale più di mille parole!

E’ capitato anche a te di svegliarti in ritardo una mattina, di prepararti in fretta e furia e di

accorgerti solo nel tragitto verso gli impegni della giornata che non “ti sentivi nei tuoi panni”?

Dopo una prima intuizione dei tuoi “errori” (magari una camicia sciupata, un abito costrittivo o

i capelli raccolti malamente), hai iniziato a percepire disagio, desiderando di tornare a casa a

sistemarti?

Questo esempio racconta del ruolo che l’immagine svolge nella nostra vita di tutti i giorni,

sulla qualità degli stati d’animo, dei pensieri e dei comportamenti.

Anche prima di scegliere di partecipare a un corso incentrato sull'argomento, riflettere su alcuni presupposti dell’immagine, può aiutare ad avviare una gestione più

consapevole e felice di questo meraviglioso mezzo comunicativo a nostra disposizione.

1. Prenderti cura della tua immagine ti permetterà di gestire una comunicazione più consapevole (ed efficace).

Il modo di presentarti fisicamente è uno strumento di

comunicazione molto potente. Racconta chi sei, di che cosa ti occupi e come lo fai.

Attraverso l’abbigliamento rendi visibili e riconoscibili i ruoli professionali, lo stile di vita, e

condividi in modo concreto anche le tue aspirazioni, i tuoi desideri e le tue caratteristiche

più personali.

2. Preparati agli incontri della tua vita come se fossero tutti dei primi appuntamenti.

Perché l’immagine agisce in tempi velocissimi. Gli studi dimostrano che, prima ancora di

ascoltarti, il tuo interlocutore ti conosce osservandoti. Quello che vedrà sarà quello che

nella sua mente esisterà. In una manciata di secondi (ad es. durante un primo incontro), il

tuo interlocutore raccoglierà e interpreterà le informazioni visive che tu gli hai reso

disponibili. Deciderà se lasciarsi avvicinare e coinvolgere da te o se, invece, creare


3. Crea armonia tra forma e sostanza per aumentare la tua credibilità.

Anassagora diceva che “Le apparenze sono un modo per vedere l’invisibile” per questo l’immagine non è da

considerarsi qualcosa di frivolo o di superficiale. Mente, corpo, emozioni, interno ed

esterno, sono fortemente correlati e si influenzano vicendevolmente. Se vuoi essere

percepito come una persona affidabile, creativa o innovativa, anche la tua immagine lo

dovrà testimoniare.

4. Ricorda che “Tutto fa branding” (Cit. Gioia Gottini) e il tuo cliente è a caccia di incongruenze.

Se sei un libero professionista, avrai pensato alla realizzazione del tuo logo

e alla tua comunicazione digitale. Avrai scelto con estrema attenzione i caratteri, le

immagini, i colori e i contenuti per dare un’immagine positiva di te, rappresentare al

meglio la tua proposta commerciale e la tua idea di business. Ma hai pensato anche alla

tua immagine fisica? Ricordati che il cliente che ha incontrato la tua idea nel web, o che ha

ascoltato la tua voce al telefono, ti incontrerà fisicamente e solo vedendoti capirà di essere

nel posto giusto, con la persona giusta. In caso contrario registrerà un’incongruenza che

potrebbe farlo sentire “ingannato”.

5. Allenati ad ascoltare i feed-back di clienti e amici e accetta i complimenti.

Perché sono gratuiti, costituiscono una grande fonte di crescita e fanno bene. Chiedere a un

cliente incontrato per la prima volta se siamo la persona che sia aspettava di conoscere (e

perché), può aiutarti a migliorare la tua comunicazione on line e off line. Vivere appieno un

apprezzamento sincero da parte di un’amica, sul tuo modo di vestire e di presentarti,

innalza la tua autostima e ti rende più forte in altre occasioni della vita.

Qualsiasi idea tu abbia dell’immagine e dell’abbigliamento, riconosciti la possibilità di avere

accesso a un nuovo canale comunicativo, quello della tua immagine!

Elena Colombo

Formatrice senior e Consulente di immagine.
Trainer corsi Comunicazione Stile e Immagine