1. Notizie
  2. La zona di comfort

La zona di comfort



La zona di comfort

Video pillola formativa

Scopri, in questa video pillola, cosa è la zona di comfort, come affrontarla e come crescere professionalmente.

La zona di comfort, vale a dire la zona in cui ci sentiamo perfettamente a nostro agio, è quell'area dove abbiamo "tutto" sotto controllo. La zona in cui ci comportiamo in modo sicuro, siamo consapevoli delle nostre capacità e dei nostri punti forza.

Ma restando dentro la zona di comfort è il modo giusto per una crescita professionale?
Se ci allontaniamo troppo dalla nostra zona di comfort e ne andiamo molto al di fuori le nostre sensazioni sono negative e non saremo in grado di dare il meglio di noi stessi. Finiamo così in una zona di DI-stress perchè la situazione da affrontare è troppo grande per noi.

E' quindi opportuno uscirne poco per volta e affrontare ciò che non conosciamo completamente e ciò di cui non abbiamo dimestichezza con forza di volontà.
Questo percorso, un passo alla volta, ci porta ad una crescita professionale e personale.

Federico Olivati

Coach
e Trainer Corsi Public speaking , Tecniche di Vendita e Negoziazione Persuasive (ed etiche) , Comunicazione Efficace Immediata


-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Trascrizione del video
Cosa si intende con zona di confort? La zona mentale di uno che tutti noi abbiamo una zona, appunto di conforti, nella quale, quello che facciamo ci fa sentire perfettamente a nostro agio. dove quello che impiega il nostro tempo nella nostra attività tutto bene o male è abbastanza sotto controllo per cui le emozioni che proviamo mentre facciamo tendenzialemente sono positive. Ognuno ha la propria zona di comfort, non è uguale per tutti. Quando noi usciamo molto al di fuori della nostra zona di comfort, ci mettiamo a fare qualcosa che tipo di emozioni si provano? Positive o negative? Negative! D'accordo tutti? Anche tu? Molto fuori disagio. Più è lontano da quello che sappiamo fare maggiore sarà l'intensità del disagio che proviamo. Come fate a capire che siete a disagio? Da che cosa lo si capisce? Agitazione, essere agitati, si suda... Sudorazione, battito cardiaco, quella lucidità non completa rispetto a quello che stiamo facendo da lì a poco. Più si è distanti più è forte la sensazione sgradevole che potenzialmente proviamo. E le probabilità di avere successo quando andiamo molto al di fuori rispetto a quello che sappiamo fare di solito? Le probabilità di avere successo sono alte o basse? Basse... Sono inferiori e quindi sono basse rispetto a quello che noi sappiamo fare. Quando andiamo molto al di fuori sì le sensazioni sono negative. Ma se noi iniziamo a fare qualcosa che è appena fuori dalla nostra zona di comfort, appena, non tanto, poco e si avvicina a quello che sappiamo fare è maggiore la probabilità, visto che si avvicina molto a quello che noi sappiamo fare che quelle emozioni negative possono trasformarsi abbastanza più o meno gradualmente in sensazioni positive. Man mano che noi abbiamo dei risultati positivi e ci troviamo a fare quel passo, che se è molto fuori dalla zona di comfort, è probabile che aumenti l'inefficacia dei nostri comportamenti e sicuramente l'elevazione del nostro grado di stress. Quando saremo qui che sarà appena fuori dalla nostra zona di comfort sarà semplicemente quel passettino in più che dobbiamo fare per completare l'ampliamento della nostra zona di comfort. Secondo voi dove si cresce? Qui o fuori? Fuori. siamo d'accordo tutti?